Celebriamo la vita vissuta

Santa Giorgia Vergine – 15 Febbraio

Santa Giorgia Vergine – 15 Febbraio

Santa Giorgia Vergine

15 Febbraio

Gregorio di Tours (m. 594 ca.), molto bene informato sulla storia alverniate per gli anni trascorsi a Clermont d’Alvernia, riferisce la seguente tradizione, relativa all’esistenza ed alle virtú di s. G. (De Gloria confessorum, XXXIV). Ella viveva, verso gli inizi del VI sec., a Clermont, “religiosa atque devota Deo”; si ritirò quindi in campagna, per offrire più liberamente a Dio “le sue ostie di lode” e, ogni giorno, si dedicava al digiuno e alla preghiera. Alla sua morte, mentre il corpo era trasportato verso la chiesa, venne sorvolato da un immenso stormo di colombe che, durante la sosta in chiesa, andò a posarsi sul tetto per riprendere poi il volo verso la sepoltura. Il candore delle colombe simboleggiava ed onorava la verginità della defunta.
Studiosi qualificati pensano che i resti di Giorgia siano stati custoditi nella chiesa di S. Cassiano a Clermont. Il Martirologio Romano ne fa menzione al 15 febbraio, giorno in cui la iscrive anche il Proprio di Clermont.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi